Anoressia e Bulimia

L’insoddisfazione di se stessi e del proprio corpo è alla base dell’anoressia e della bulimia, due disturbi dell’alimentazione sempre più diffusi.

L’anoressia si manifesta con sintomi abbastanza precisi:

la persona si pesa più volte al giorno, ha sempre freddo, perde vivacità ed entusiasmo, ha sbalzi d’umore, si isola, evita di condividere i momenti felici con familiari e con amici, preferendo l’isolamento.

In caso di bulimia:

la persona tende a divorare rapidamente una quantità di cibo impressionante, provando una sensazione di totale perdita di controllo e sofferenza.

I sintomi però hanno, in tutti e due i casi, radici profonde che hanno a che fare con l’inconscio e che riguardano la personalità del soggetto.

L’ipnosi può essere un metodo efficace per individuare quali fattori hanno mandato in crisi la personalità del paziente affetto da queste patologie, individuando le cause scatenati nei rapporti interni alla famiglia d’origine.
Attraverso il metodo ipnotico si giungerà al controllo alimentare sollecitando attrazione per il cibo buono e repulsività per il cibo cattivo.

Nessun commento ancora

Lascia un commento