Per quanto riguarda la "filosofia analogica" ritengo, che sia di gran lunga l'esempio più d'avanguardia che l'umanità abbia a disposizione, poichè bypassa il filtro della mente razionale, con una velocità terrificante! e con una semplicità disarmante...
Sono chiavi comunicative che opportunamente utilizzate, provocano effetti tangibili immediati...
Poi sta all'abilità dell'operatore nell'individuare la giusta dinamica...
Un operatore analogico, osserva le risposte analogiche...negozia (come ama dire Benemeglio) su di un livello, che non è proprio della mente razionale...e sulla base di quelle risposte che si muove...
E' qualcosa che non è paragonabile con le tecniche verbali classiche, cui anche la PNL è un esempio evolutivo...ma la Filosofia analogica, è propio un altro pianeta

Alessandro Vezza

Alessandro Vezza,