Depressione e somatizzazioni

La depressione viene considerata il male dell’uomo moderno, ma oggi abbiamo a disposizione tutti gli strumenti per facilitare la risoluzione del malessere. Con l’ipnosi è possibile intercettare le cause del problema, senza ricorrere obbligatoriamente a farmaci antidepressivi. Ma in che modo?

Le tecniche ipnotiche permettono di risalire alla radice delle sofferenze psichiche che causano depressione e somatizzazioni, rappresentate spesso da esperienze passate dolorose e traumatiche, riportandole direttamente alla luce. Una volta risolti questi traumi del passato, l’inconscio non ha più necessità di emettere questi sintomi e finalmente il paziente può ritrovare il suo equilibrio psicologico.

E’ importante ricordare che, in questa fase, anche se il soggetto si lascia guidare dall'ipnotista, egli non perde mai, in nessun momento, la propria capacità critica.

Durante una seduta di ipnosi, l’operatore tende semplicemente a modificare alcuni pensieri negativi della persona, come fobie e paure irrazionali e fargli ritrovare quella serenità che il disturbo gli ha fatto perdere.

Comunicare con l’inconscio è il modo migliore per ritrovare se stessi e per ottenere dei risultati immediati e duraturi che permettano al soggetto di tornare protagonista della sua vita, senza rimanere in balia di depressione e somatizzazioni.

La serenità si può ritrovare semplicemente comunicando con se stessi.

2 Risposta

  1. Cerco strumenti per non somatizzare il dolore. Vorrei provare l’ipnosi.
    • adminsb
      Sicuramente siamo in grado di offrirti gli strumenti giusti. Contattaci al nostro numero verde per saperne di più

Lascia un commento